La Sindrome d'Autolesionismo delle zampe dell’Epagneul Français

 

La Sindrome d'Autolesionismo delle zampe porta a delle lesioni delle estremità delle zampe.

Un test del DNA « AMS » affidabile permette di individuare i riproduttori, adattare gli accoppiamenti per evitare di fare nascere cuccioli affetti e diffondere la malattia nella razza                                                     

Una malattia ereditaria precoce e frequente

La Sindrome d'Autolesionismo delle zampe porta a delle lesioni delle estremità delle zampe, dovute

alla perdita di sensibilità al dolore sulle estremità delle zampe.  i cani affetti tendono a leccare e masticare l'estremita della zampa fino alla auto-amputazione delle falangi e unghie, con gonfio e dei cuscinetti, senza zoppia apparente. I primi sintomi si manifestano attorno ai 3-12 mesi.

Un cane utilizzato per la riproduzione che porta la mutazione non sviluppa la malattia ma la trasmette al 50% dei suoi cuccioli. Lo stallone portatore della mutazione e molto utilizzato per la riproduzione diffonde la malattia nella razza e contribuisce ad aumentare la frequenza della mutazione e di moltiplicare il numero di cani affetti.

Un cane è affetto dalla malattia significa che i suoi due genitori sono almeno portatori sani.

L’allevatore non sensibilizzato alla malattia delle ossa di vetro può accoppiare inconsapevolmente riproduttori portatori della mutazione ed ottenere cuccioli affetti.

Una malattia evitabile grazie al test AMS

Questo test del DNA è il risultato di anni di ricerca e sforzo per migliorare la salute dei cani in questa razza. Il team di Genetica Dog CNRS-Université de Rennes hanno condotto la ricerca che ha portato allo sviluppo di questo test del DNA per il quale solo ANTAGENE controlla il processo.

Questo test del DNA è un test di rischio che permette di individuare la Sindrome d’Autolesionismo delle Zampe per l’epagneul français, Cane da ferma Tedesco, Springer Spaniel Inglese e Pointer Inglese.

L’allevatore che vuole securizzare il suo allevamento e non prendere il rischio di fare nascere cagnolini affetti può facilmente individuare i riproduttori con l’aiuto di un test del DNA.

Durante l’aquisizione di un cane per la riproduzione o per l’uso di uno stallone per una monta. L’allevatore verifica lo stato geneticodel cane per La Sindrome d'Autolesionismo delle zampe chiedendo il risultato del test del DNA.

Un test del DNA facile da eseguire

Il veterinario esegue un semplice prelievo buccale che viene mandato al laboratorio. Il risultato, dato in pochi giorni, indica se il cane testato è sano, portatore sano, o affetto dalla Sindrome d'Autolesionismo delle zampe.

Il risultato rilasciato in un certificato genetico deve essere utilizzato come una garanzia per una monta, per giustificare la vendita di cuccioli esenti della La Sindrome d'Autolesionismo.

L’allevatore che conosce lo statuto genetico dei cani può selezionare i suoi riproduttori, adattare gli accoppiamenti, e evitare di fare nascere cuccioli affetti e limitare la diffusione di questa malattia grave nella razza.

 

Laboratorio ANTAGENE