La Resistenza ai Farmaci del Pastore Svizzero Bianco

Il Pastore Svizzero Bianco è un cane dal candido manto vigile, docile , in grado di adattarsi ad ogni situazione, impiegato spesso nella guardia è un cane dall’ottimo temperamento  e con una ottima attitudine verso i bambini .

Pero’, molte persone  ancora non sanno  che 1 Pastore Svizzero bianco su 4 è soggetto ad un rischio di salute  dato da una sorta di intolleranza ai farmaci, che , nei casi i più pericolosi, può portare alla morte dell’animale.

Che cosa è la resistenza ai farmaci ?

La resistenza ai farmaci è una predisposizione genetica che rende  i cani sensibili a alcuni farmaci.

 

Sintomalogia della resistenza ai Farmaci

Il cane affetto da resistenza ai farmaci, è un cane, che , a contatto di alcune molecole svilupperà sintomi come pupille dilatate, tremore, vomito, difficoltà nella locomazione, cecità , convulsioni. La sintomatologia puo’ degenerare con il coma fino alla eventuale morte dell’animale.

 

Il 26% dei cani testati ha dimostrato una resistenza ai farmaci.

Un cane sensibile potrà riscontrare nel corso della sua vita dei problemi nei confronti di determinate cure , per esempio durante la somministrazione  di antiparassitari (sostanze fermifughe),farmaci per problemi digestici, per il cuore o anticancro.

 

Origine della problematica

Questa sensibilità ad alcuni farmaci ha un’origine ereditaria.  Questo vuole dire che un cane detto « sensibile  ai farmaci » è un cane che ha un allele mutato derivante dal maschio o dalla femina che lo hanno generato.

 

Un cane che presenta un rischio è un cane che è eterozigote (un allele mutato) o omozigote mutato (due alleli mutati) verso la mutazione testata.

Molecole impegnate nella resistenza ai farmaci

Ivermectina, doramectina, abamectina, emodepisde e loperamide rientrano tra i principi attivi totalmente da evitare per i soggetti detti « sensibili »ma non sono gli unici . Si consiglia di chiedere  aiuto al  veterinario per  avere più informazioni.

 

Lei è proprietario di Pastore Svizzero Bianco :cosa fare ? 

Fortunamente, un depistaggio è possibile per sapere se un  cane è affetto da resistenza ai farmaci o no.

Un test genetico, chiamato test MDR1 (MultiDrug Resistence) permette di conoscere lo stato genetico del cane. A partire da questo, il veterinario potrà adattare l’utilizzo o meno di alcuni farmaci e cosi, ridurre i casi pericolosi. Si consiglia al proprietario di documentare lo stato genetico sul libretto personale del cane.

 

Consigli per la riproduzione

Per evitare lo sviluppo a grande scala della Resistenza ai Farmaci, sarebbe meglio evitare la riproduzione di omozigoti mutati senza una conoscenza di base delle formule corrette di accoppiamento.

Non è consigliato accantonare tutti i cani omozigoti mutati o eterozigoti, il rischio sarebbe di ridurre il pool genetico e di fare apparire altre malattie ereditarie.

La resitenza ai farmaci non deve essere l’unico criterio di selezione, infatti, l’allevatore può tenere in considerazione alcune buone caratteristiche del proprio riproduttore quali aspetti legati alla morfologia, al carattere o alla  salute.

Per ulteriori informazioni su altri test del DNA di selezione disponibili per il Pastore Svizzero Bianco